Share

La città: Salerno

La città: Salerno

01

Salerno

Durante il Medioevo, Salerno ha vissuto sotto la dominazione longobarda una delle fasi storiche più rilevanti. La città fu capitale del Principato di Salerno e gradualmente arrivò a comprendere gran parte del Mezzogiorno continentale italiano e sede della Scuola Medica Salernitana, la prima e più importante istituzione medica d’Europa all’inizio del Medioevo considerata da molti un’antesignana delle moderne università.

Nel 1944 fu sede del governo italiano, ospitando i governi Badoglio I, Badoglio II e Bonomi II che portarono alla Svolta di Salerno.

La città sorge sull’omonimo golfo del mar Tirreno, tra la costiera amalfitana e la piana del Sele.

L’economia della città si basa su commercio e terziario. Il settore industriale è presente con aziende di medie e piccole dimensioni nei settori alimentare, della meccanica, della chimica e grafico-cartario.

Rimangono molto attive le aziende legate alla tradizionale industria ceramica ed alimentare (Antonio Amato e Caffè Motta). Numerose, poi, le aziende metalmeccaniche (Ilvaform del gruppo Ilva, le Fonderie Pisano e i Fonditori di Salerno tra tutte), della meccanica (Magaldi industrie, Ascensori Paravia del Gruppo Otis), della meccanica di precisione, dell’elettronica, del vetro, della chimica (SOL), del settore smalti e vernici, della plastica (Gruppo Ravago) e del settore grafico-cartario (Arti grafiche Boccia). In città ha sede un grande cementificio, appartenente al gruppo Italcementi. Inoltre, nel 1928, è stata fondata a Salerno la Centrale del latte di Salerno appartenente al gruppo Newlat.

Tra le potenziali risorse della città, in virtù della sua vicinanza alla famosa costiera amalfitana ed altri importanti siti turistici grazie anche all’attracco d numerose navi da crociera nella stazione marittima di Salerno, il turismo è sicuramente quella più importante; nel corso degli ultimi anni la ricettività alberghiera è cresciuta, mentre il recupero del centro storico ha contribuito al proliferare di piccole botteghe artigiane, locali ed attività ricreative.

Le attrattive che offre la città sono principalmente di carattere paesaggistico (il Lungomare Trieste, il suo centro storico,il solarium di Santa Teresa, il Giardino della Minerva, il Castello di Arechi con la sua vista sul golfo) e di interesse storico e artistico-culturale (la Cattedrale di Salerno in stile arabo-normanno, il Museo Archeologico Provinciale di Salerno, il Museo diocesano di Salerno, lo stesso Castello di Arechi e l’ultimo arrivato il Museo dello sbarco e Salerno Capitale). Nel periodo invernale, dal 2006, un attrattore turistico è la mostra en plein air delle luci d’artista e le famosissime bancarelle natalizie tipiche della città.